Gli schermi per proiezione nell’era 4K

Nell’era digitale l’uso di proiezioni d’immagini su schermo è stato sdoganato ovunque. I luoghi dove vengono proiettate le immagini non sono più solamente la sala cinematografica o quella delle riunioni di un’azienda; oggi le immagini vengono proiettate anche nei locali notturni, durante le mostre, nei negozi, in giro per la città, nelle scuole di cucina oppure durante un concerto pop.
Ogni proiezione richiede ovviamente un proiettore ma anche una superficie su cui proiettare. Molti sono propensi ad utilizzare delle pareti bianche, ma per ottenere un’immagine nitida e professionale la soluzione migliore sarebbe quella di utilizzare in abbinamento uno schermo per proiezione.
Non tutti gli schermi per proiezione sono uguali. Quindi come si fa a capire quando uno schermo è quello adatto per un certo tipo di proiettore? Quale schermo potrà offrire all’immagine la migliore risoluzione per avere un risultato ottimale?

Vi sono due categorie principali di schermi: tensionati e non-tensionati. Da quello che suggerisce il nome si può intuire facilmente la differenza delle due tipologie, tuttavia il fatto di essere o meno in tensione non è l’unica o più importante caratteristica che li distingue.
Avete mai sfiorato la tela di uno schermo per proiezione? Quando la tela non è tensionata probabilmente è composta di un materiale in fibra di vetro abbastanza rigido, che restituisce la medesima sensazione di toccare un foglio di carta vetrata di grana grossa. Con i proiettori a bassa risoluzione questo materiale di proiezione non rappresenta un problema in quanto i pixel proiettati saranno abbastanza grandi da coprire questi micro- dossi e avvallamenti della tela.Schermi low res

Con proiettori di risoluzione elevata (da 1920×1080 in su) quando i pixel vengono proiettati su un materiale in fibra di vetro, dato che sono di dimensioni più piccole rispetto a quelli di un proiettore a bassa risoluzione, si deformano o si “perdono” nella struttura della superficie, creando così un disturbo visivo nell’immagine. Questi materiali quindi non sono in grado di riprodurre fedelmente il livello di dettaglio fornito dai proiettori di risoluzione elevata.Schermi hi res

Nel processo di valutazione per l’acquisto di un nuovo proiettore ad alta risoluzione, si rende necessario scegliere una superficie per proiezione più regolare, libera da quelle scanalature microscopiche e che possa riprodurre le immagini ad alta risoluzione senza disturbi e “rumori” video. Attualmente, la superficie che possiede al meglio le suddette caratteristiche è la HD Progressive. Essa infatti è la più regolare disponibile sul mercato ed è talmente liscia (tanto da sembrare seta al tatto), che anche i pixel più piccoli di una proiezione 4K rimangono visibili e nessun dettaglio viene perso.

Schermi HDP

Se si investe in un proiettore in grado di offrire un dettaglio di definizione elevato (HD / WUXGA e superiore), è bene sincerarsi che la superficie dello schermo per proiezione non degradi la qualità dell’immagine. HD Progressive è un’ottima opzione per proiettori ad alta risoluzione perché rende giustizia ad ogni singolo pixel proiettato.

Qualsiasi superficie di proiezione può inoltre modificare la colorimetria che si è formata accuratamente nel motore grafico del proiettore, in una tinta leggermente diversa: per esempio un materiale opaco bianco standard può spostare il colore leggermente verso il blu. Per la maggior parte degli utilizzi questo potrebbe non rappresentare un problema, ma quando la fedeltà del colore conta davvero, l’ultima cosa che si desidera è un’immagine “disturbata” e non fedele. In certe situazioni professionali ed a certi livelli queste “mutazioni di colore” non dovrebbero essere tollerate. Per esempio quando viene proiettato il logo di un’azienda i suoi colori devono essere corretti, oppure le immagini create da un designer o le immagini proiettate in ambito medico devono rispettare esattamente i colori con le quali sono state pensate. Anche in questo caso la tela HD Progressive rispetta le esigenze del proiettore, non a caso la composizione chimica con la quale è composto il rivestimento della tela è stata formulata per riprodurre i colori esatti durante la proiezione.

Altro punto a favore di questo nuovo materiale riguarda la distribuzione della luce. Uno degli aspetti fondamentali della proiezione è l’uniformità della luce proiettata. Se la luce non è distribuita uniformemente su tutta la superficie, ma prevale al centro dello schermo, le informazioni proiettate nelle zone periferiche risulteranno difficili da leggere. Questo è un problema tipico delle superfici ad alto guadagno, soprattutto quando vengono utilizzati dei materiali economici di bassa qualità. Mai come in questo caso vale regola che spendere meno si traduce in bassa qualità d’immagine. La superficie di proiezione HD Progressive assicura una distribuzione uniforme della luce proiettata all’interno dell’immagine creando in chi la guarda, un effetto di totale coinvolgimento.

La tecnologia HD Progressive è declinata in diverse varianti quindi è importante verificare che la dimensione della zona di proiezione e la luminosità del proiettore si combinino bene con il fattore di guadagno del materiale scelto. Per il calcolo suggerisco di leggere il post: calcolo dei LUX in una proiezione.

Per ottenere un risultato ottimale nella proiezione, uno degli elementi più importanti da ricordare è quello di utilizzare uno schermo per proiezione adatto al tipo di proiettore usato per ottenere un risultato ottimale nella proiezione. Non bisognerebbe dimenticare infatti che la qualità dell’immagine influisce anch’essa sulla presentazione di chi la proietta, perché nella maggioranza dei casi le immagini proiettate vengono mostrate ai propri clienti o ai potenziali clienti di un’azienda. La qualità delle proiezioni fa parte ormai del nostro “biglietto da visita” e per quanto forse non sia il nostro primo pensiero, tuttavia è un aspetto di cui non ci si deve dimenticare (le immagini ribadisco sono ampiamente utilizzate nel settore della comunicazione e rappresentano uno dei suoi aspetti fondamentali).

Concludendo, è possibile affermare che, ad oggi, è possibile trovare nella tecnologia innovativa del materiale HD Progressive tutte le caratteristiche che un schermo per proiezione deve avere per poter fornire un’immagine nitida, precisa e coinvolgente.
G.V.